Uncategorized

Decoro decoro decoro

Dieci anni fa, in buona fede, facevo parte di un gruppo attivista che si occupava, fra le tante cose, anche di abusivismo. Un giorno, in assemblea, si pensò di creare una mappa interattiva per segnalare la presenza di posteggiatori abusivi nel centro storico. Noi tenevamo vent’anni – uno più trmòn dell’altro, come si dice a Bari (ad essere generosi) – e ci sembrava ingiusto che i pochi soldi del sabato sera finissero nelle mani della criminalità organizzata.
 
O così ci piaceva credere. Leggevamo le cose giuste: chi Repubblica, chi il Manifesto, chi i libri Feltrinelli e chi quelli Chiarelettere, etc. Facevamo il nostro dovere di borghesotti impegnati, e ci sentivamo pure minoranza.

Continue reading

Standard