Articles in Italian, Veni Vidi Vomit

Walmart: l’elemosina dei padroni

Walmart, il primo datore di lavoro privato del pianeta (2 milioni di dipendenti), la più grande catena di negozi (8500) del mondo, la seconda corporation per capitalizzazione (468 miliardi di dollari), in occasione del Ringraziamento ha avuto una brillante idea : organizzare una colletta di cibo tra i dipendenti per aiutare quei colleghi che non ce la fanno ad arrivare a fine mese. Nella sede di Canton (Ohio) sono state disposte per l’occasione delle bacinelle di plastica dove i più’ solidali potranno depositare merendine, panini o avanzi di tacchino.

La ricchezza combinata dei sei membri della famiglia Walton (da cui il nome Walmart) è superiore a quella del 30% delle famiglie americane più povere messe insieme.

La più modesta è Nancy Walton Laurie, ereditiera con appena 2,6 miliardi sul suo conto in banca. Qualche anno fa spese 17,5 milioni per farsi recapitare uno yacht di sessanta metri, di nome Secret. Se avesse voluto destinare la stessa cifra (lo 0,006% del suo patrimonio) per fare l’elemosina ai suoi dipendenti, ognuno di loro avrebbe ricevuto circa 8 dollari.

Esattamente quanto basta a comprare un tacchino in un Walmart.

Si dice sempre, a ragione, che il socialismo fu innanzitutto il tentativo di ridare al lavoratore il rispetto per se stesso. Per la mafia italo americana i sindacati erano solo d’impaccio e bisognava puntare una pistola alla testa dei padroni. Ora in America non abbiamo né sindacati, né mafia, né socialismo. Questi sono i risultati.

PM

Advertisements
Standard

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s